La mia foto
Classe 1984. Siciliana ma vivo nella Città Eterna., Adoro le spezie e i libri. Mamma di 2 twins, felicemente sposata. Non troverete solo piatti esclusivi e note pietanze ma anche riflessioni personali, rese libere di esprimersi ed essere condivise.

mercoledì 18 maggio 2011

Stratificazione di rigatoni avvolti da un'insolita cremosità e un "libro vagabondo"



..."Pochi clienti sembrano aver scoperto, sulla strada piena di locali di Skanegatan, il nuovo ristorante Piccoli limoni gialli. Ed è un peccato. Qui si possono gustare piatti della cucina mediterranea non privi di ambizione"
Mano a mano che Agnes continuava a leggere i battiti del suo cuore aumentavano.
"Il ristorante si trova a un livello ribassato rispetto alla strada e i limoni sono il motivo dominante, dai grandi recipienti con gli agrumi disposti alle finestre fino alle pareti dipinte di un giallo intenso. L'atmosfera è piacevole e informale, a volte un pò troppo, ma il personale è simpatico e servizievole.
L'idea di base del Piccoli limoni gialli non è certo una novità. Di ristoranti con cucina mediterranea ne abbiamo visti parecchi a Stoccolma, fin dagli anni Ottanta, e servire crostacei, pesce e pollo conditi con aglio, olio d'oliva e erbe fresche non si può dire una rivoluzione."
Agnes si sentiva tesa. Fissava l'articolo così intensamente che gli occhi le facevano male quando sbatteva le palpebre.
"Eppure questo piccolo ristorante di quartiere è riuscito a infondere nuova vita a questo concetto gastronomico. Con una mescolanza di eccellenti prodotti, una giusta dose di fantasia e una solida competenza ai fornelli, i cuochi sono riusciti perfino a trasformare uno dei classici più bistrattati, la bruschetta - una semplice fetta di pane con aglio e pomodoro tritato -, in una festa per gli occhi e il palato.
"L'ispirazione viene soprattutto dall'Italia, con le ottime tagliatelle di pasta fresca con gli scampi e la salsa cremosa insaporita con lo zafferano. Tuttavia, si sente anche l'influenza di altri paesi del Mediterraneo. Per esempio, si possono gustare le piccole tapas spagnole con il formaggio manchego e le sardelle, oppure gli spiedini di tenera carne d'agnello, un piatto tipico della cucina magrebina, delicatamente insaporiti dal cumino e da un tocco rinfrescante di yogurt alla menta. I cuochi si sono lasciati ispirare anche dalla cucina asiatica: la Thailandia e il Giappone sono gli esponenti di spicco di questa nouvelle vogue orientale. Le delicate capesante, cotte a puntino, sono servite insieme a un'insalata fredda di pasta di riso con peperoncino, coriandolo fresco e semi di sesamo saltati, e si possono ordinare sia come antipasto che come primo: un perfetto esempio di cross-over culinario. Anche gli spiedini di carne con la salsa aromatica 'simil-satay' e le noci finemente tritate profumano di Asia e hanno un ottimo sapore.
"Il filetto di pollo al timo in casseruola, tagliato a fette e accompagnato da verdure di stagione arrostite, è un piatto molto conveniente. La zuppa di pesce con granchio e coda di rospo è una scelta più costosa, ma vale senza dubbio il suo prezzo. Tuttavia si potrebbero evitare i gamberetti, che non aggiungono nulla al piatto.
"Il tonno al rosmarino con il risotto di asparagi può essere un successo, ma questo pesce è difficile da cucinare e nemmeno i cuochi del Piccoli limoni gialli riescono sempre ad azzeccare la cottura.
"Anche i dolci sono studiati e preparati con cura. Il sorbetto di mango con l'anice è una combinazione sorprendentemente riuscita, così come la panna cotta con i lamponi. Il tiramisù della casa è cremoso al punto giusto e conserva distinto il sapore del marsala. Anche la crème brulée è un'ottima scelta. In generale si può dire che il ristorante punta su carte sicure. Non c'è nulla di sbagliato, se lo si fa bene. E questo si può certamente dire del Piccoli limoni gialli, un ristorante che ha tutte le caratteristiche per diventare un classico della ristorazione di Stoccolma"

[..] "Piccoli limoni gialli"
Kajsa Ingemarsson

Ho volutamente aperto questo post condividendo con voi alcune righe (ok..non sono "alcune" ma parecchie...) estrapolate dal romanzo sopracitato (quelle che mi hanno particolarmente emozionato..ma non stò qui a spiegarvene il motivo...leggete l'opera..lo capirete!) che ho avuto il piacere di leggere grazie all'iniziativa di Elena "Libri vagabondi" di cui potete avere maggiori delucidazioni cliccando sulla locandina:


Vi accenno brevemente che è un'adorabile "agenzia vagabonda" di libri; ovvero Elena ne ha messo alcuni dei suoi a disposizione così che possano viaggiare ed essere letti in giro per l'Italia, anzichè tenerli fermi a giacere nella sua libreria di casa. La settimana scorsa mi è pervenuto il primo testo (appunto "Piccoli limoni gialli") che ho letteralmente divorato perchè mi ha conquistata già dal primo capitolo, adesso stò per inviarlo ad una altra blogger di cui la stessa Elena mi ha comunicato l'indirizzo.

Dopo questa parentesi letteraria passo a mostrarvi il primo piatto che oggi ho ideato per il mio maritino, solo per lui..io ne ho semplicemente fatto un assagino..per via della linea che cerco di far tornare al suo posto ;)



INGREDIENTI
per 150 gr di rigatoni

cipolla -rossa di Tropea-
1 wurstel grande
1 pezzettino di salsiccia dolce
2 cucchiai di patè di olive nere taggiasche
3 cucchiai di panna a base vegetale (Gran Cucina)
1 peperoncino (Mondo Spezie)
pepe nero e bianco
prezzemolo q.b.
olio evo


PREPARAZIONE

Ho semplicemente soffritto la cipolla (tagliata molto finemente)
nell'olio evo con il peperoncino

Ho aggiunto il wurstel e la salsiccia a pezzettini 

Dopo averli lasciati cuocere per pochi minuti ho inserito il patè di olive

A fuoco spento ho aggiunto la panna e il prezzemolo tritato,
amalgamando energicamente 
 

Infine ho frullato grossolanamente con l'ausilio del minipimer

Nel contempo ho cotto la pasta (in un pentolino Illa)

Appena pronta (ben al dente) l'ho unita al condimento sopradescritto, rimestando per bene 

Ho servito con un'abbondante spolverata di pepe bianco e pepe nero.

ET VOILA
ancora una volta un primo piatto "Pensato, cotto & mangiato"


Il piattino impiegato è della linea finger food dell'azienda "Atmosfera Italiana"



Vi saluto con due novità che ho il piacere di comunicarvi:

Sono stata decretata PRIMO CLASSIFICATO nel contest di Pasticciona indetto nel suo
 "Vivo pasticciando.."


Ringrazio di cuore lei e il padre per aver giudicato le mie sfogliatine con tale apprezzamento!!!


Inoltre in questi giorni ben due amiche blogger mi hanno inviato un'altra tipologia di "premio", questo


Dovrei girarlo ad altre 15 persone e confessarvi 7 aspetti della mia vita che mi caratterizzano ma il post di oggi è già molto lungo...quindi rimando tutto alla prossima ringraziando di cuore Patatina di "Le ricette in cucina di patatina" e Cranberry di "Cappuccino & Cornetto

22 commenti:

  1. bellissimo post!
    ma il libro ...lo hai letto in una settimanaaaaaaaaaaaaaaaa?????O_O io ci metto mesi!!! mammamia! XD sono pessima!

    la ricetta è magnifica, davvero!specialissima! e grazie per la citazione ^_^

    smuack e buona serata!^*^

    RispondiElimina
  2. bellissimi e appetitosi!!
    Bravissima
    buona giornata Anna

    RispondiElimina
  3. L'iniziativa è bellissima, mentre i tuoi rigatoni sono uno sballo per il palato...ciao.

    RispondiElimina
  4. mamma mia che primo spettacolareeeeeeeeeee

    RispondiElimina
  5. noooooooooooo a quest'ora non si puo' solo guardare.che piatto saporito!!!!!!!brava bello tutto il post e l'idea dello stralcio lettrario...bacioni

    RispondiElimina
  6. Ciao Annalisa, congratulazioni per la meritatissima vittoria del contest monoporzioni, la ricetta era veramente super. Questo piatto di pasta si fa mangiare con gli occhi, la cremosità della salsa è davvero invitante. Un abbraccio

    RispondiElimina
  7. ma grazieeeee! sono felice che ti sia piaciuto anche a me è piaciuto tantissimo :-) e che ricettina ragazza mia, ti capisco sai? a dieta anche io cerco di non assaggiare nulla.... baci

    RispondiElimina
  8. Mamma mia devo essere buonissimi!!

    RispondiElimina
  9. bellissima ricetta e come al solito...spiegata benissimo...mi invogli ad ogni passo-passo!!!
    grazie x la citazione...ma ti ripeto...il premio lo meriti tutto e con tutto il cuore perchè davvero mi hai aiutato all'inizio con molta gentilezza e consigli sempre utili! seguire le tue ricette è sempre un piacere!

    RispondiElimina
  10. Sei stata bravissima e complimenti davvero per tutto, anche per le idee

    RispondiElimina
  11. Che primo piatto gustoso...complimenti!!! Il libro sembra proprio interessante...grazie! :) Ciao!

    RispondiElimina
  12. Encantada de conocerte!
    Vedo che anche te hai gradito i piccoli limoni gialli!

    Strepitossa questa "megasuper" ricetta!
    Sai, sabato e domenica non si acetano diete a casa mia!
    Così, domani, questa pasta sarà sul mio tavolo all'ora di pranzo, ma senza peperoncino perche sono allergica.

    besos e sono una dei tuoi!

    RispondiElimina
  13. - Cranberry
    Grazie a te per il premio e per questi complimenti..Si, quando un testo mi piace lo divoro subito!

    - Anna
    Grazie Anna ;)

    - Max
    Si..i complimenti vanno tutti ad Elena per la sua iniziativa! Grazie per quelli sulla pasta!

    - Raffy
    Siiiiii!!!! Grazie!

    - Scarlett
    Mi fa piacere che ti sia piaciuta l'idea di inserire alcune righe del libro..Grazie come sempre!

    - Donatella
    Grazie 1000 per tutto!

    - Ely
    ...e già...mannaggia alla dieta..e grazie!!!

    - Dolcetti & co.
    Siiii, lo sono ;)

    - Patatina
    E' stato un piacere allora..e lo sarà sempre!

    - Ylenia
    Thank you!

    - Stefano e Veronica
    Grazie..leggetelo, è davvero bellissimo!

    - Mai
    Benvenuta..mi fa piacere ritrovarti qui da me..fammi sapere il risultato e magari anche una fotina.. ;)

    RispondiElimina
  14. che golosità, dio mio... complimenti, davvero un piatto ben riuscito! bacioni! :)

    RispondiElimina
  15. E' la seconda ricetta che vedo estrapolata da quel libro e mi sto convincendo che vale davvero la pena leggerlo! Questa pasta è davvero molto invitante. Compliemnti per il contest e per il premio. Un bacio, buona settimana

    RispondiElimina
  16. Ciao Annalisa grazie per il commento lasciato nel mio blog!!!! bello il tuo! e questa ricetta.. ne vogliamo parlare???? ottima l'idea del patè di olive.. spessolo utilizzo anche io così.. ma non ho mai pensato di aggiungere la panna.. è bella cremosa così!!!! Torna a trovarmi.. mi farebbe piacere!!! baci e buona giornata .-)

    RispondiElimina
  17. Il libro dev'essere proprio bello e coinvolgente ma i tuoi rigatoni sono una vera e propria tentazione! Un abbraccio e buonissima giornata

    RispondiElimina
  18. Mmmmm Annalì sarà che è ora di pranzo
    ma i tuoi rigatoni sono proprio una tentazione, chissà che buoni.
    Smackkkk Anna

    RispondiElimina
  19. Io niente dieta, quindi questi rigatoni posso papparmeli tutti e senza sensi di colpa!!! ^-^ Slurp!! Complimentissimi per tutto!!

    RispondiElimina
  20. Ma che saporito questo primo...con i wurstel???I miei bimbi ne andrebbero pazzi!!!Un bacione!

    RispondiElimina
  21. Che piatto! Troppo invitante, ma lo terrò per periodi meno magri... anch'io cerco di contenermi per la prova costume :)
    Ieri ho acquistato il libro, non vedo l'ora di leggerlo.
    Ho lanciato il mio primo contest, ti lascio il link per curiosarlo.
    Buona settimana Liz
    http://lacuisinedeliz.blogspot.com/2011/05/bambini-in-festa-il-primo-contest-di.html

    RispondiElimina
  22. Che iniziativa carina, di scambiarci i libri! Lo devo cercare, sono curiosa.. E complimenti al piatto, brava!

    RispondiElimina

Il segnale del vostro passaggio è cuore pulsante che alimenta l'anima di queste pagine.
Siete tutti benvenuti, grazie di essere costantemente presenti e numerosi!!!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...