La mia foto
Classe 1984. Siciliana ma vivo nella Città Eterna., Adoro le spezie e i libri. Mamma di 2 twins, felicemente sposata. Non troverete solo piatti esclusivi e note pietanze ma anche riflessioni personali, rese libere di esprimersi ed essere condivise.

sabato 30 aprile 2011

Tradizione e innovazione nel sapore di 2 PIZZE, legate tra loro solo dall'impasto...



Sono tante le preparazioni tipiche di mia madre che spesso al solo pensiero mi riconducono giù, in Sicilia, a casa..Si, perchè la loro sarà sempre la MIA CASA..La pizza che appunto fa lei è una di quelle pietanze che smuove in me tanta nostalgia..quando i miei sono stati qui da noi per la festività pasquale ne ho approfittato per preparare insieme a mia madre il suo tipico impasto per la pizza e poi ci siamo divertite a condirne ognuno la propria, insieme nello stesso tavolo da lavoro, è stato davvero una bella serata, insieme..da sole a condividire quella che è la mia grande passione: la cucina! La sua pizza ha dei forti richiami tradizionali e conosciuti..la mia invece è decisamente del tutto innovativa..seguitemi giù ;)


INGREDIENTI
per l'impasto

500 gr farina tipo Manitoba (Molino Chiavazza)
250 ml di acqua tiepida
1 cubetto di lievito di birra
1 cucchiaio colmo di olio evo
1 presa di sale

I PIZZA

1 cipollotto
1 scatola di pomodoro a pezzettoni
una manciata di olive nere
1 wurstel di suino grande
5 patate
2 fettine di Emmental (Inalpi)
pepe nero Tellicherry (Mondo Spezie)
sale
zucchero
origano
olio evo


II PIZZA

1 cipollotto
1 cucchiaio di Crema di Pecorino con Tartufi Estivi (Magnatum Club)
150 gr di funghi champignon
4 patate
1 cucchiaino di erba cipollina (Mondo Spezie)
peperoncino in polvere
4 fettine di Emmental (Inalpi)
sale
olio evo


PREPARAZIONE

Abbiamo sciolto il lievito in un bicchiere con dell'acqua tiepida, abbiamo poi versato tutti gli ingredienti nell'impastatore (graditissimo regalo dello scorso Natale del mio maritino) e lo abbiamo azionato

Abbiamo lasciato riposare il panetto ottenuto per 30 min, all'interno
del forno preriscaldato a 50° e poi spento 

Questo il momento più bello, ho estratto la pasta ormai ben lievitata come ben vedete in foto..e l'ho impastata nuovamente per pochi minuti, perchè non resisto dal lasciar sprofondare le mie mani in un morbidissimo panetto appena lievitato!

Lo abbiamo poi diviso a metà, vi mostro i due diversi condimenti, il primo quello di mamma:

Ha rivestito la teglia con la carta forno, versandovi sopra dell'olio evo, poi vi ha distribuito la sua metà di pasta, allargandola fin che poteva

Ha versato il pomodoro salandolo (anche con un pizzico di zucchero)

Poi ha inserito tutti gli altri ingredienti, per ultime le patate (tagliate con l'ausilio della mandolina)
Per ultimo una consistente irrorata d'olio evo

Questa la mia!

Ho steso allo stesso modo la pasta nella teglia con carta forno unta, ho distribuito il cipollotto, la crema di pecorino e 2 fettine di Emmental

 Infine ho aggiunto nell'ordine: i funghi tagliati finemente, le spezie, le patate e poco sale

Anche in questa alla fine ho distribuito un generoso filo d'olio evo, pochi secondi prima di ultimarne la cottura ho inserito altre 2 fettine di Emmental nella superficie.

Le abbiamo infornate entrambe in forno preriscaldato a 200° per quasi un'ora.

Non sono riuscita a scattare delle belle foto come desideravo..tutti gli altri sono poi giunti e non mi hanno dato il tempo di dedicarmi al "foto time", quelle che vi mostro sono le poche che sono riuscite a rubare!




Con queste pizze partecipo con molto piacere ai seguenti contest:

al primo indetto dal blog dell'Azienda "Molino Chiavazza"


e a quello di "Le ricette di Elisina"



17 commenti:

  1. CIAO PIACERE DI CONOSCERTI, GRAZIE PER ESSERE PASSATA DA ME.
    TI METTO TRA I BLOG CHE SEGUO.
    E COMPLIMENTI PER LA PIZZA
    BUON SABATO
    ANTONELLA

    RispondiElimina
  2. Buonissime! Le mangerei entambe!

    Baci e buon fine settimana

    Giovanna

    RispondiElimina
  3. Ci credo che non sei riuscita a fare le foto con calma, sono troppo invitanti! Complimenti! Che bello cucinare con la mamma :)

    RispondiElimina
  4. Complimenti, un modo eccezionale per sentirsi di nuovo a casa, nulla come il cibo ci lega alle nostre origini.
    Grazie.

    RispondiElimina
  5. che splendide pizze... e così ben condite.... brava.. baci ELY

    RispondiElimina
  6. Ciao Annalisa! Piacere di conoscerti e grazie di aver scelto di seguire il blog! Anche il tuo è molto bello e ti seguirò anch'io con piacere!
    Buona domenica e a presto!

    ps: Bellissime queste pizze, fanno venire fame di prima mattina!!

    RispondiElimina
  7. eccoleee!!!li morderei all'istante...brava davvero molto buone e saporite..baci e buon 1° Maggio

    RispondiElimina
  8. potrei morire per la pizza e non scherzo, ne prenderei una fetta di entrambe ma il bis lo farei di quella "bianca" mamma mia che spettacolo! un bacione :-) Ely

    RispondiElimina
  9. ciao Annalisa, non ti conoscevo, hai fatto bene a passare da me perché io sono un'amante della cucina siciliana e spesso mi diletto nelel ricette della tua bellisima terra...un abbraccio

    RispondiElimina
  10. buonaaaa!!! la pizza, in qualunque modo la si fa, è sempre buona...quindi io proverò a fare entrambe le versioni per assaggiarle tutte e due! ;)

    RispondiElimina
  11. Annalisa ma che acquolina m'hai fatto venire...! E poi che bello cucinare in compagnia, appaga quasi più del cibo.

    RispondiElimina
  12. mi spiace, ma non posso accettare questa ricetta per la raccolta... perchè partecipa già ad altri contest... sarà per la prossima volta...

    RispondiElimina
  13. Piacere di conoscerti!!!
    mm che bontà queste pizze!

    RispondiElimina
  14. Ciao, eccomi nel tuo interessante blog! La pizza è uno dei piatti che adoro preparare! proverò al più presto anche la tua ricetta!!

    RispondiElimina

Il segnale del vostro passaggio è cuore pulsante che alimenta l'anima di queste pagine.
Siete tutti benvenuti, grazie di essere costantemente presenti e numerosi!!!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...