La mia foto
Classe 1984. Siciliana ma vivo nella Città Eterna., Adoro le spezie e i libri. Mamma di 2 twins, felicemente sposata. Non troverete solo piatti esclusivi e note pietanze ma anche riflessioni personali, rese libere di esprimersi ed essere condivise.

giovedì 21 agosto 2014

"..Ancora tu (IO), ma non dovevamo vederci più, e come stai...domanda inutile.."

E' trascorso più di un anno da quel lontano ultimo post.
Con frequenza quasi ossessiva e in tempi spesso ben scanditi, non so spiegarmi o forse rinuncio a capire perchè, tornavo sempre nel mio blog a sbirciare quelli amici e ammirare tutto il lavoro di questi anni, con un impeto apparentemente irrefrenabile di riprendere a scrivere...forse anche non solo di cibo, delle mie care compagne spezie...
Troppe volte ho tentato di riprendere, in passato ci sono anche riuscita ma ho illuso tanti di voi di un mio definitivo rientro in scena che poi scemava sempre incontrollabilmente in un nuovo esilio.
In questi innumerevoli mesi c'è stato però il cambiamento più grande e inspiegabile che una donna può vivere nel corso della propria "giovane" esistenza.. il 1 giugno ho spento 30 candeline con una evidente e prorompente aumento di peso, quello che non fa male, che non fa soffrire, che non mette tristezza che ti fa sorridere ogni qual volta volutamente alzi la maglia con il desiderio che si veda sempre più.. perché è direttamente proporzionale all'arrivo del grande evento..
La gioia del mistero più affascinante dell'esistenza umana però non si è fermato ai canoni standard della scoperta, dei primi immancabili sentori di fastidi ingestibili, dell'inspiegabile riluttanza al cibo che per tutta la vita abbiamo sempre amato e che improvvisamente vorremmo scompaia dalle nostre provviste, del passaggio repentino da una fragorosa risata a un pianto pieno di singhiozzi.
No.
Sentire sghignazzare quell'uomo in camice bianco durante il primo controllo, pensare in pochi secondi che se fa ciò significa che sta per dare a me e mio marito dei messaggi positivi, scoprire sotto la sua austerità cotanta dolce umanità, sentirgli proferire, a seguito della mia inevitabile domanda di routine..se tutto procedesse comunque al meglio:
 
" SIGNORA SONO DUE!!! "
- " due cosa? "
" DUE SACCHI VITELLINI, DUE EMBRIONI...DUE GEMELLI!!! "
 
..è davvero l'esperienza per cui non si trovano termini, frasi, modo alcuno tale da riuscire a spiegare l'impeto di gioia che pervade tutto il corpo. Un mix di felicità, adrenalina, lo scambio dello sguardo tra me e mio marito privo di alcun suono ma il più intenso e ricco di significato che in questi 17 anni insieme ci siamo mai intercambiati.
Inevitabile, irrefrenabile, conseguente giro di telefonate per dare ai più cari la notizia, che è riuscita a soppiantare la gioia di quella data solo pochi giorni prima.. in cui l'annuncio del risultato del test di gravidanza era comunque passato in secondo livello, scoprendo che la cicogna in viaggio portava con se DUE fagottini.
 
- Nei mesi a seguire scoprire che siete un maschietto e una femminuccia, che l'onore di essere madre e padre di due bimbi contemporaneamente era inoltre incalzato dall'avere una coppia, mi lascia tutt'oggi priva dei giusti termini per esternare il grado di gioia, amore e felicità da me e papà provato.-
 
Siamo ormai in modalità countdown, in attesa che il cambiamento imminente delle nostre esistenze diventi reale. Incredibile come l'interdizione momentanea dal lavoro non mi abbia motivata a riprendere in mano il blog, ma più ci si distanzia da qualunque cosa, minore è il coraggio che si trova per riprendere in mano tutto e restare indifferenti ai mesi di silenzio.
A ciò sicuramente si aggiunge la fermezza dell'uomo in camice bianco, che instancabilmente durante questi 8 mesi, mi ha ripetutamente ribadito e proibito di lasciarmi andare al piacere incondizionato del cibo... Io che quasi ritenevo normale ingerire due porzioni di pasta al dì con la scusa palese..."adesso devo mangiare per tre..". L'odio per lui inizialmente maturato difronte a certi "divieti", adesso che siamo in dirittura d'arrivo, si è tramutato nel riconoscimento di dargli merito se guardandomi allo specchio sono la stessa di 8 mesi fa, con la sola differenza di un pancione enorme che custodisce i miei due pargoletti. Quindi lontani dalla mia cucina e dai suoi fornelli, i manicaretti di un tempo degni dei post in questo blog......
Le giornate sono trascorse accompagnate dal piacere di leggere, finalmente, come un tempo, divorando libri in pochissimi giorni ma soprattutto rispolverando un'arte appresa da ragazzina.. quella del punto croce
 
 
 
Auguro a me stessa di ripassare al più presto, molto prima del periodo trascorso dal post a questo antecedente!!!
 

5 commenti:

  1. Annalisa cara ma che bella notizia!!!! Ma lo sai che mi hai fatto stare in pensiero, questa tua lunga assenza mi preoccupava ma ora invece sono felicissima!!
    Ma una foto di te col pancione non ce la metti?
    Ti faccio i miei più cari auguri di tanta felicità!!!
    Un abbraccio,
    Barbara

    RispondiElimina
  2. Ma che bella notizia Annalisa!!
    Tanti cari auguri e a presto
    Carmen

    RispondiElimina
  3. Oddio! Ma che neraviglia! Sono felicissima di ritrovarti.... anzi, di ritrovarvi! :)
    Ti ho pensata spesso e mi fa davvero piacere sentire che stai bene e che tra poco ci sarà il lietissimo evento!
    A presto allora e tienici informati mi raccomando! ;)
    Un bacione tesoro!

    RispondiElimina
  4. @ Barbara
    Tesoro ti faccio sempre preoccupare, ma adesso non mollerò più... Si..si a breve fotina col pancione!!! Baci
    @ Carmen
    Grazie cara!!!
    @ Emanuela
    Cara Manu, sei sempre dolcissima...certo che vi aggiorno, un abbraccio forte!

    RispondiElimina

Il segnale del vostro passaggio è cuore pulsante che alimenta l'anima di queste pagine.
Siete tutti benvenuti, grazie di essere costantemente presenti e numerosi!!!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...